CRM: sbarazzati degli Excel e migliora il tuo business

Se ti domandassero qual è la risorsa più preziosa per il tuo business, probabilmente daresti una risposta diversa a seconda del settore in cui operi.

Ammettiamo che tu sia un commerciante: forse parleresti di location. Se fossi, invece, un venditore di servizi, probabilmente argomenteresti la necessità di proporre prodotti sempre innovativi.

Il punto di incontro tra le due risposte, però, è sempre e solo uno: il clienteLa tua principale risorsa è proprio lui.

Perciò oggi è sempre più vitale adottare soluzioni tecnologiche che ti consentano di avvicinarlo, conquistarlo e fidelizzarlo nel modo migliore possibile. Sottrarlo alla concorrenza sarà il tuo imperativo categorico! 

Excel potrebbe allora non essere la soluzione giusta. Perché – ammettiamolo – molto probabilmente stai utilizzando proprio un file Excel per tenere memoria dei suoi dati e delle vostre interazioni. 

Un CRM (Customer Relationship Management), invece, potrebbe aiutarti a tenere ben stretto il tuo cliente, ma anche a trovarne altri. Vediamo perché.

Software CRM per aziende

Leggi tutto “CRM: sbarazzati degli Excel e migliora il tuo business”

Sito web Enoteca Lavuri: come lo abbiamo integrato con il gestionale

Vogliamo raccontarti come abbiamo realizzato il sito web di Enoteca Carlo Lavuri, perché crediamo possa essere utile per tutte quelle piccole e medie realtà che ancora stanno pensando se (e come) affrontare la presenza digitale.

Conviene avere un sito internet ad oggi? Alzi la mano chi non se lo è mai chiesto. Perché poi lasciarlo realizzare a qualcuno da pagare, quando esistono sistemi che ti consentono di farlo praticamente gratis?

Iniziamo a rispondere con ordine.

Carlo Lavuri Enoteca

Leggi tutto “Sito web Enoteca Lavuri: come lo abbiamo integrato con il gestionale”

App iUto: un caso di successo sviluppato da ELbuild

‘Noi mettiamo i mattoncini, voi le idee’, questo è uno degli slogan del brand Lego che potremmo prendere in prestito per raccontare quello che noi di ELbuild abbiamo fatto per Francesco Piana e David Lo Bue, ideatori di iUto, l’app che informatizza il passaparola per la ricerca di professionisti e attività.

In questo caso anziché mattoncini, ELbuild ha messo codice. Abbiamo fatto da mentor ai due startupper ed abbiamo poi sviluppato l’app, nelle versioni Android e iOS, che conta oggi un centinaio di iscrizioni al giorno da parte di utenti e realtà professionali in cerca di visibilità e clienti.

Quando i due trentenni si sono rivolti a noi, non sapevamo che l’applicazione su cui avremmo lavorato sarebbe arrivata nella finale di Chinitaly, gara organizzata dall’incubatore del Politecnico di Milano, Polihub. Eravamo, però, convinti che l’idea di Francesco e David avesse le carte giuste per far strada.

Aspetteremo ottobre di quest’anno per sapere se a Pechino i due italiani, pietrasantini doc, riusciranno a conquistare il podio della competizione.

ELbuild: sviluppo app mobile e software di successo

Leggi tutto “App iUto: un caso di successo sviluppato da ELbuild”

Consigli per il tuo E-commerce nel 2017

Sia che tu abbia già un E-commerce, sia che tu lo stia progettando, ci sono cinque aspetti di cui dovresti prenderti cura in un settore in continua crescita. Aiuteranno a dar valore al tuo investimento e ti faranno risparmiare tempo.

Tutti sono riconducibili al miglioramento del rapporto cliente-azienda, lungo il percorso che li porta ad essere in contatto (Customer Journey).

Gestisci correttamente l’inventario e gli ordini. Rendi fluido il processo di evasione degli ordini; integra i canali social nel processo di vendita. Prevedi coupon e incorpora le recensioni nelle tue pagine prodotto. Prevedi una facile politica di reso.

Perché e come farlo? Nell’articolo i dettagli.

(Tempo di lettura 7 min.)

Leggi tutto “Consigli per il tuo E-commerce nel 2017”

App ibride o app native: quale scegliere?

La tua azienda vuole sviluppare un’applicazione, ma non sa quale scegliere tra nativa e ibrida. Per non sbagliare deve prima mettere a fuoco la sua strategia digitale in relazione anche alla disponibilità di risorse. Poi deve calare questi fattori nel contesto delle nuove tendenze in fatto di media.  Infine, deve valutare le caratteristiche di questi due tipi di app.

Hai fretta di iniziare anche in un mercato piccolo? Vai con l’ibrido: costi di sviluppo minori, più veloce (iniziale) penetrazione del mercato, un solo codice per più piattaforme ed accesso a funzioni del dispositivo mobile tramite plug in.

Disponibilità di tempo e azienda fortemente cliente-centrica? Opta per il nativo: l’applicazione oltre ad essere disponibile in modalità offline sarà più sicura, garantirà migliori esperienza d’uso e performance.

(Tempo di lettura 13 min.)

Leggi tutto “App ibride o app native: quale scegliere?”