Categorie
Beagleboard Ingegneria Sviluppo software Utilità

Installare lighttpd e PHP 5.3 per usare la BeagleBoard come web server

Beagleboard xM

Da qualche tempo siamo felicemente in possesso di una Beagleboard xM che usiamo in vari task di automazione e di domotica interna allo studio.

Con l’approssimarsi dell’evento Scoprire l’Ingegneria però dovremo utilizzare la board come web server, a supporto delle procedure di attuazione del nostro eGarden, per questo vediamo in questo post come installare i pacchetti necessari.

lighttpd e PHP..installazione via opkg

La nostra BeagleBoard è equipaggiata con la distribuzione Angstrom, pensata per l’utilizzo su device a basse prestazioni. Nonostante il suo basso footprint questa distribuzione integra un package manager che offre le funzionalità classiche delle distribuzioni più note, opkg.

I comandi per installare i pacchetti sono gli stessi del package manager dpkg ed in questo caso si riducono ai seguenti:

opkg install lighttpd
opkg install lighttpd-module-fastcgi
opkg install php php-cgi php-cli php-pear

Una volta installato Lighttpd e il supporto per PHP arriva il momento di configurare il web server per il primo avvio modificando il file /etc/lighttpd.conf. In particolare è necessario:

  • attivare il modulo fastcgi decommentando mod_fastcgi dalla sezione server.modules
  • attivare il PHP decommentando l’intera sezione fastcgi.server e correggendo il path del binario PHP a /usr/bin/php-cgi

Eseguite queste configurazioni è necessario riavviare il server web digitando il comando /etc/init.d/lighttpd restart.

Navigando verso la porta 80 della BeagleBoard è possibile visualizzare la pagina di default del web server con la consueta scritta “It Works!” che tanto rincuora i sistemisti.

Primo test PHP su BeagleBoard

A questo punto è possibile caricare un file .PHP nella cartella /www/pages e richiamarlo tranquillamente da un browser per vederlo eseguito. Nello specifico scenario può essere d’interesse testare il comando system(‘….’); che consente di eseguire comandi di sistema (si anche comandare pin GPIO…) direttamente tramite richieste HTTP.

Di Luca Adamo

Luca Adamo si è laureato con lode in Ingegneria delle Telecomunicazioni all'Università degli studi di Firenze ed è dottorando in Ingegneria Informatica, Multimedialità e Telecomunicazioni, sempre nella stessa facoltà. Le sue competenze tecniche includono lo sviluppo software, sia orientato al web che desktop, in C/C++ e Java (J2EE, J2SE, J2ME), l'amministrazione di macchine Unix-based, la gestione di reti di telecomunicazioni, ed il design di database relazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *