Consigli per il tuo E-commerce nel 2017

Sia che tu abbia già un E-commerce, sia che tu lo stia progettando, ci sono cinque aspetti di cui dovresti prenderti cura in un settore in continua crescita. Aiuteranno a dar valore al tuo investimento e ti faranno risparmiare tempo.

Tutti sono riconducibili al miglioramento del rapporto cliente-azienda, lungo il percorso che li porta ad essere in contatto (Customer Journey).

Gestisci correttamente l’inventario e gli ordini. Rendi fluido il processo di evasione degli ordini; integra i canali social nel processo di vendita. Prevedi coupon e incorpora le recensioni nelle tue pagine prodotto. Prevedi una facile politica di reso.

Perché e come farlo? Nell’articolo i dettagli.

(Tempo di lettura 7 min.)

Chi ha investito nell’E-commerce, cerca di continuare a trarre profitto da questo settore in rapida evoluzione. Una panoramica aggiornata delle tendenze in corso è offerta dall’annuale studio della Casaleggio e Associati.

Estrapoliamo tre dati che riguardano l’andamento dell’E-commerce nel 2016 in Italia. Ci serviranno per introdurre la nostra riflessione:

  • la crescita dell’E-commerce resta a doppia cifra
  • il fatturato complessivo delle vendite online B2C è stimato in 31,7 miliardi di euro
  • l’incremento delle vendite online B2C è del 10% rispetto al 2015
e-commerce-fatturato-2016
Rapporto Casaleggio e Associati 2017 – Crescita del fatturato e-commerce in Italia dal 2004 al 2016

Dunque, i numeri indicano una crescita del commercio online. Questo indirettamente ci dice anche di un aumento della competizione.

Cosa deve fare allora un’azienda per massimizzare le performance del proprio negozio online? E cosa quella che vorrebbe sviluppare un E-commerce proprietario senza sprecare soldi e senza navigare a vista? Oltre a rivolgersi a professionisti del settore, sicuramente sarà opportuno concentrarsi sul miglioramento del Customer Journey.

customer-journey-e-commerce
Esempio di Customer Journey

Le conversioni (leggi vendite 🤗 ) sono infatti il prodotto della soddisfazione del cliente in ogni passo del processo di contatto con il prodotto e l’azienda.

Il cliente prima di tutto!

Per migliorare il Customer Journey ci sono alcuni aspetti su cui concentrarsi che possono fare la differenza.

Ecco cinque modi per risparmiare tempo e soldi e restare (o essere) competitivi.

1. Gestisci in modo corretto gli ordini e l’inventario del tuo E-commerce

Punta su integrazioni o plugin per il tuo shop online

La gestione degli ordini va al di là del semplice sapere cosa c’è nel magazzino. Riguarda piuttosto la conoscenza preventiva di alcuni aspetti. Quali sono i canali di distribuzione del prodotto? Quali sono i costi di produzione e quali i margini di profitto? Sai chi sono i rivenditori della merce? Potresti averne bisogno per rispondere alla domanda di prodotto, quando questo è carente nel tuo magazzino.

E’ risaputo che i mancati ricavi derivanti da prodotti presenti sullo shop online, ma realmente non disponibili, costano ai rivenditori miliardi ogni anno. Solo perché il visitatore intenzionato a comprare dal negozio online non è messo nella condizione di convertire!

Gestire bene un ordine significa anche garantire un’offerta abbondante dei beni più venduti. Certo, questo può essere un problema per le medie e piccole aziende che hanno bisogno di contenere i costi.

Esistono, però, soluzioni a pagamento che aiutano nella corretta gestione degli ordini e delle scorte. Sono integrazioni e/o plugin adatti sia agli E-commerce su misura sia a quelli sviluppati con piattaforme come Magento. Così mentre contieni i costi – aumenti le conversioni e gestisci meglio l’inventario.

2. Migliora l’evasione degli ordini dell’E-commerce

Punta su software integrabili e compatibili con più canali

L’evasione degli ordini è altrettanto importante per farti risparmiare tempo e denaro con il tuo E-commerce. Moltissime aziende fanno fatica. Per evadere l’ordine bisogna fare attenzione a che la merce sia consegnata nei tempi concordati con gli spedizionieri. Allo stesso tempo occorre gestire i costi di spedizione, occuparsi dell’imballaggio, aggiornare gli elenchi di monitoraggio della merce e quelli dei clienti. Quando la vendita segue un percorso multicanale la cosa può farsi persino più complicata. Potresti essere costretto ad usare diversi sistemi di back-end per accedere ai dati d’ordine, senza che nessuno di questi sia integrato con l’altro.

Esistono, però, molte soluzioni software legate alle spedizioni, basate su integrabilità e compatibilità multicanale.

Questi software sono, cioè, in grado di parlare con tutti i canali di vendita attivati usando le API. Tramite tali programmi, l’importazione dei dati degli ordini e delle informazioni sui clienti avviene in modo automatico.

Sempre grazie a loro, è poi possibile confrontare i tassi di trasporto in tempo reale (per ridurre i costi di spedizione) e generare le proprie etichette di spedizione e le liste di imballaggio senza dover copiare e incollare manualmente i dati, lavorando su Excel, ad esempio.

Il vantaggio? Oltre al risparmio di tempo – che è denaro! – potresti ottenere prezzi di trasporto più competitivi. Ridurresti i tempi di evasione degli ordini e offriresti spedizioni più accurate. In poche parole miglioreresti un aspetto decisivo della relazione con il tuo cliente.

3. Utilizza i canali social e integrali nel tuo E-commerce

Opta per piattaforme come Hootsuite per gestire tutti i profili contemporaneamente

I social media stanno diventando un pilastro per gli acquirenti online. Secondo uno studio di eMarketer, il 45% dei consumatori acquista solo da marchi presenti indirettamente o direttamente sui social.

Devi quindi fare in modo che il consumatore veda la tua azienda sui questi canali, oppure ne senta parlare, oppure legga recensioni.

hootsuite-per-ecommerce
Esempio di interfaccia di Hootsuite

Una presenza social è un aspetto importante che può aiutarti nelle vendite online. Ma con tanti canali di presenza digitale da gestire e così poco tempo, cosa può fare un’azienda che non ha grandi disponibilità economiche per restare nel gioco?

Soluzioni come Hootsuite e Sprout Social sono adatte. A fronte dell’investimento di piccoli budget e di non troppo tempo di settaggio degli strumenti, saranno molti i vantaggi. Sarà, infatti, possibile gestire da un unico luogo la presenza social; monitorare cosa dicono gli utenti sull’azienda e sui suoi prodotti; programmare i contenuti su ogni canale secondo stili e linguaggi diversi a seconda delle caratteristiche dello strumento. 

4. Aggiungi coupon e integra le recensioni dei prodotti 

Dai importanza a quello che dicono i clienti. Aiuterà gli altri a scegliere. E crea dei vantaggi per acquistare

Coupon e recensioni di prodotti sono due semplici aggiunte che un commerciante online può fare per aumentare le proprie vendite. Recenti rapporti hanno scoperto che integrare nel proprio shop online e verificare le recensioni dei prodotti aiuta ad aumentare le vendite del 110% su qualsiasi pagina di prodotto. Quindi, come si fa ad aggiungere queste informazioni?

review-coupon-per-ecommerce""
Recensioni: la voce dei tuoi clienti reali e potenziali.

Ancora una volta ricorrendo a plugin specifici. Ad esempio dai un’occhiata su WordPress. La maggior parte sono a basso costo: si va da circa $ 5 a $ 49 al mese. Oppure per i coupon digitali e le recensioni verificate dei prodotti puoi ricorrere a integrazioni HTML.

5. Facilita il reso dell’ordine 

Consenti una restituzione semplice e così fidelizzi i clienti

Senza un’efficiente politica di reso, accresci il rischio di alienare potenziali clienti. Perché? Perché nel loro Customer Journey, circa il 65 % di loro legge le condizioni di reso prima di convertire. Se i resi sono facili i clienti sono più felici e sono più inclini ad acquistare in futuro dal medesimo rivenditore.

I termini per restituire la merce possono quindi trasformarsi in un’opportunità di vendita o possono diventare un’occasione mancata.

Il Wall Street Journal riferisce che la maggior parte dei clienti desidera che il trasporto del reso sia gratuito. In particolare, è dimostrato come gli E-commerce che possono offrire resi gratuiti abbiano clienti più fidelizzati e siano capaci di mantenere il rapporto azienda-cliente più a lungo.

Se la tua azienda non può permettersi di offrire il reso gratis, dovresti comunque pensare di integrare nel tuo shop online un sistema per far elaborare facilmente il reso ai clienti.

Lo stesso dovrebbe consentire, ad esempio, di generare un’etichetta di spedizione prepagata online. A questo proposito, è disponibile una vasta gamma di servizi software – con plugin e integrazioni addizionali – per quasi tutte le piattaforme, offerti a prezzi competitivi.

Conclusioni

Abbiamo velocemente visto cinque modi per risparmiare tempo con il proprio E-commerce, ottimizzando così l’investimento fatto. Nel caso tu abbia dubbi, oppure tu voglia valutare con professionisti come procedere contatta ELbuild.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *