Zego: l’app di carpooling urbano sviluppata da ELbuild

Zego è un app mobile di carpooling istantaneo urbano, progettata e realizzata da ELbuild. Grazie a questa applicazione è possibile trovare un passaggio in auto da un membro della community in tutta sicurezza e con grande convenienza. Ovunque in Italia? Non ancora. Per adesso il servizio è attivo nelle città di Milano e Torino ed è in fase di test a Genova.

La particolare cura nell’ideazione del progetto e la sua conformità alle leggi del nostro paese ne hanno decretato il successo. A gennaio del 2017 si contano, infatti, 35.000 membri nella community Zego. Scommettiamo pertanto che l’applicazione, dove attiva, non farà rimpiangere Uber Pop, bandito in Italia già due anni fa.

Se sei curioso di avere maggiori informazioni su questo nostro progetto e se vuoi capire in cosa si differenzia dalla nota applicazione californiana, puoi continuare a leggere questo nostro contenuto.

Se, invece, avessi un’idea su cui voler impostare un’iniziativa imprenditoriale, puoi rivolgerti a noi. Abbiamo esperienza in attività di mentoring di start up e saremo lieti di aiutarti a trovare la via migliore per sviluppare la tua intuizione.

Zego app Elbuild tagline

Zego, una nuova idea di mobilità

Non saremmo qui a parlare di Zego se non ci fossero stati negli ultimi anni mutamenti nel modo di concepire la mobilità.

Quindici anni fa l’auto era uno status ed acquistarne una nuova era una conquista, un fatto da celebrare e condividere. Probabilmente, se allora fossero esistiti i social, molte delle storie o dei post pubblicati sarebbero stati di vetture appena comprate con a bordo famiglie. Oppure di amici pronti a macinare chilometri per viaggi avventurosi.

Oggi la share economy ha fatto sì che il possesso di un bene come l’auto non sia più considerato in assoluto un must have. Potremmo quindi dire che i servizi di car sharing e quelli di carpooling come Zego siano il frutto della rivoluzione della generazione dei Millennial. Una generazione alla ricerca di socialità, sensibile alle problematiche ambientali e con grande familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali.

Un insieme di persone impegnate a disegnare il proprio futuro, a partire dal ripensamento del presente. La mobilità non poteva certo fare eccezione. Anzi!

passeggeri app elbuild zego

In attesa dell’avvento di smart cities in cui circoleranno solo auto automatiche ed elettriche, scarsamente inquinanti e controllabili da remoto attraverso tecnologie appartenenti alla categoria di Internet delle cose, app come Zego aiuteranno a soddisfare i nuovi bisogni degli utenti.

Zego: analogie e differenze con Uber

Ma cosa è Zego? Come funziona esattamente e perché La Stampa lo scorso anno titolava ‘Zego così rinasce Uber’? Zego è un’applicazione mobile disponibile sia per iOS che per Android, attraverso cui viene erogato un servizio di carpooling istantaneo urbano. 

All’interno delle città in cui è attiva, i membri della community di Zego possono trovare, in tempo reale, un passaggio per spostarsi in modo comodo e conveniente.

Tuttavia, diversamente da Uber, l’utente dell’app Zego per chiedere un passaggio ad un altro membro della community deve segnalare la propria posizione, la destinazione desiderata e il numero di passeggeri. Deve inoltre scegliere come contribuire alle spese.

zego-app-sviluppo-elbuild-milano

E qui sta la maggiore differenza con il servizio californiano. Come leggiamo infatti nel press kit del sito dell’applicazione:

Con Zego non esistono tariffe: l’applicazione suggerisce un rimborso spese per il passaggio richiesto e il passeggero può decidere, in modo totalmente volontario e flessibile, quanto corrispondere a chi gli ha dato il passaggio, sulla base di un principio di condivisione delle spese.

A seguito della richiesta del passeggero, l‘app sviluppata da ELbuild gli trova in tempo reale l’auto con i posti liberi più vicina . Gli invia il profilo di chi ha accettato la richiesta. A questo punto la decisione torna nelle sue mani. Se il passeggero non cancella la domanda, il matching è fatto.

Al termine della corsa, il driver, rendendosi conto che il rimborso indicato dal passeggero è superiore rispetto alle spese effettivamente sostenute, può perfino decidere di diminuirlo.

Passeggero e driver si scambiano poi un feedback sulla loro esperienza di passaggio, che sarà utile per gli altri membri della community.

L’app di Zego, quindi, come Uber Pop, incarna una forma di mobilità ecologica e conveniente, ma, diversamente da questa, improntata alla socializzazione e alla condivisione.

Perché Zego può operare?

A questo punto mi dirai: se Zego per certi versi ricorda Uber Pop, perché diversamente da questo può operare? La differenza sta tutta in come viene valorizzata economicamente la corsa offerta.

L’applicazione californiana si configura come un servizio commerciale nelle aree urbane e in concorso diretto con i taxi. Il driver Uber Pop metteva infatti a disposizione degli utenti la sua auto, richiedendo per ogni corsa una tariffa che non viene stabilita preliminarmente. Questo faceva sì che il servizio da lui offerto fosse del tutto simile a quello offerto dai tassisti. 

Al contrario, Zego crea una condivisione di trasporto in maniera professionale, ma senza fini commerciali. Non esistono tariffe. Esiste una compartecipazione alle spese che, come abbiamo visto può, anche essere rivista al ribasso dalla libera valutazione del driver.

Diciamo quindi che mentre Uber è un servizio commerciale, Zego è un servizio di condivisione del viaggio. Il rimborso non vincolante è quello che  gli consente di operare.

Conclusioni

Pensa ai vantaggi che potresti quindi ricevere dall’utilizzo dell’app Zego. Sia che tu sia un pendolare, sia che desideri avere un’alternativa ecologica e conveniente per spostarti all’interno della città on demand.

Dai dati interni risulta, ad esempio, che il 60 % dei passaggi avvenga di sera. Il giudizio degli utilizzatori è quindi di un servizio sicuro e più economico rispetto alle altre opzioni di trasporto urbano su richiesta.

zego-app-sviluppata-elbuild-sicura

Che aspetti? Se abiti a Milano o a Torino non ti resta che scaricare l’app, registrarti con carta di credito o conto preparato e iniziare a prendere parte alla vita della community!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *