Mobile shopping: in Italia nel 2017 cresce il trend

Lo shopping italiano diventa sempre più mobile in questo 2017. Lo ha mostrato chiaramente mesi fa la ricerca ‘Total Retail 2017’ di Pwc e lo sottolineiamo oggi in questo contributo, in vista di appuntamenti importanti per le vendite come il Black Friday (24 novembre 2017), il Cyber Monday (27 novembre 2017) e soprattutto il Natale.

Leggendo questo contenuto potrai capire quali sono le finalità principali con cui gli italiani utilizzano lo smartphone. Potrai quindi verificare se i tuoi canali di comunicazione rispondono alle richieste del consumatore in ogni fase del suo percorso di avvicinamento al tuo prodotto ed alla tua azienda.

Troverai quindi qualche spunto per migliorare l’esperienza online del tuo utente. Tanto più navigabile sarà il tuo sito, tanto più semplice sarà la finalizzazione dell’acquisto, maggiori saranno le tue chance di accrescere le vendite in questo periodo. Buona fortuna!

shopping mobile italia 2017

Mobile 2017: i dati

La ricerca ‘Total Retail 2017‘ di Pwc ha analizzato i comportamenti di consumo online e l’attitudine alla multi-canalità di 24.500 consumatori in 32 paesi, tra cui oltre 1000 italiani.

Per quanto riguarda il mercato italiano, dalla ricerca è risultato che:

  • l’85 % degli italiani utilizza uno smartphone – l’Italia è il terzo paese per l’utilizzo di smartphone dietro Singapore e Spagna
  • il 20% dei consumatori acquista via smartphone almeno una volta alla settimana (+43% rispetto al 2015)
  • il 19% acquista via tablet (+58%  rispetto al  2015)
  • il 32% acquista almeno una volta a settimana tramite computer (+33% rispetto al 2015).

Mobile Shoppers 2017 pwc

Come abbiamo detto anche altrove, ciò non vuol dire che la rete vendita fisica sia destinata a scomparire a favore dell’online. La fedeltà ai negozi fisici viene indicata dalla ricerca stessa come uno dei maggiori trend.

Sono infatti ancora il 51 % i consumatori che lo visitano almeno una volta alla settimana per fare acquisti. La maggior parte di loro (il 73%) ricerca un addetto con una profonda conoscenza dei prodotti. Nella maggior parte dei casi, però, non lo trova (solo il 58 % degli intervistati si dice soddisfatto di quello che trova nel negozio).

Le persone nello store cercano anche offerte real-time e personalizzate (70%) e preferiscono verificare live la la disponibilità di prodotto (65%).

Vale la pena sottolineare come, a fianco della crescita di un uso del mobile per la finalizzazione degli acquisti, ne permanga uno funzionale.

  • il 43 % ricerca informazioni sui prodotti
  • il 40 % legge recensioni su prodotti e prende informazioni sulla reputazione del brand
  • il 31 % del campione utilizza lo smartphone per visualizzare codici promozionali e confrontare prodotti simili di brand concorrenti

Mobile nel customer journey

Alla luce dei dati della ricerca, possiamo trarre alcune preziose indicazioni.

    • Per sopravvivere e restare competitive le aziende devono adottare un approccio olistico alla vendita. Ciò significa che ci deve essere coordinamento e collegamento tra le attività di marketing online e offline.
    • Inizia a pensare quale sia il valore aggiunto dello store fisico. Alcuni grandi brand hanno sfruttato le novità tecnologiche per differenziare l’esperienza. Topshop nel 2011 ha pensato di offrire divertimento ai clienti di un punto vendita a Mosca con la realtà aumentata. 

  • L’online sarà sempre più mobile – smartphone e tablet! Vista la larga penetrazione di questi devices, le aziende dovranno sfruttare il mobile per farsi conoscere, consolidare la propria reputazione e far crescere il loro business. Mobile along all customer journey.
  • Il passaparola continuerà ad essere decisivo per il business in un approccio olistico. Un presidio delle conversazioni online attraverso piattaforme di ascolto (Talkwalker ad esempio) sarà utile a capire la percezione del prodotto. Allo stesso modo, la testimonianza dei clienti più fedeli sarà una risorsa da sfruttare.

Arrivato a questo punto dovresti verificare se i canali che hai scelto per comunicare siano o meno ben collegati. Se rispondano alle esigenze dell’utente.

Domandati poi se comunichi in modo semplice, comprensibile ed esaustivo informazioni sul tuo prodotto. Hai previsto un modo per rendere i clienti i suoi migliori testimonial?

Come far aumentare gli acquisti mobile

Il Black Friday, il Cyber Monday e soprattutto il Natale si avvicinano. Ecco quattro cose che potresti fare nel caso la tua azienda venda i suoi prodotti online.

  1. Semplifica la pagina di check out del tuo e-commerce. Ad esempio, riduci il numero di campi di iscrizione e/o inserisci l’auto suggerimento per la compilazione. Se è vero che la percentuale di carrelli abbandonati è ancora molto alta (ve ne avevamo parlato qui), assicurati che l’utente arrivato alla pagina di acquisto abbia la strada spianata per poter finalizzarlo.
  2. Controlla i volumi di traffico al tuo sito ed inizia a pianificare attività per aumentarlo.  Potresti ricorrere, ad esempio, ad una campagna Adwords. Oppure potresti sfruttare la grandissima community delle piattaforme Facebook ed Instagram. In alternativa potresti pensare a notifiche push che raggiungano i tuoi potenziali clienti sul loro smartphone.
  3. Assicurati che la velocità di caricamento del tuo sito sia adeguata. Durate il periodo dei saldi online e del Natale, i server potrebbero essere molto affollati. Preparati ad ottimizzare i tempi di risposta del server per evitare che gli utenti abbandonino il tuo sito per non tornarci più.
  4. Controlla la user experience sul tuo sito web, rispondendo a queste semplici domande.

Buona fortuna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *